Iscrizione anagrafica senza fissa dimora

Descrizione

Coloro che non hanno fissato la propria residenza in alcun comune della Repubblica (giostrai, circensi, clochard, senza tetto, persone in uno stato di povertà materiale e immateriale con forte disagio abitativo) hanno comunque diritto all'iscrizione anagrafica, che ha il carattere di diritto soggettivo.

In mancanza di una dimora abituale, il comune competente all’iscrizione diviene quello del domicilio, che richiede la presenza di un immobile o comunque di un luogo fisico in cui essere fissato. Nel caso l’elezione di domicilio coinvolga la sfera giuridica di terzi, questi dovranno prestare il consenso alla domiciliazione per iscritto.

Come fare

Il modulo di domanda, disponibile nella sezione modulistica a fondo paginapuò essere presentato all’ufficio anagrafe dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 12.30.

È ammesso l’invio:

  • a mezzo mail, all’indirizzo anagrafe@comune.introbio.lc.it   
  • a mezzo raccomandata indirizzata a “Comune di Introbio – Ufficio Anagrafe – Via Vittorio Emanuele II n. 14 - 23815 Introbio (LC)”.

In entrambi i casi, alla dichiarazione dovrà essere allegata la fotocopia di un documento d’identità del dichiarante.

Cosa serve

Il richiedente la residenza senza fissa dimora dovrà:

a) produrre idonea documentazione per attestare il suo domicilio nel territorio del comune;

b) fornire ogni informazione atta a provare la sua situazione di persona senza fissa dimora (a titolo esemplificativo: documentazione attestante la situazione economica; ricevute di ospitalità rilasciate da strutture di accoglienza; buoni mensa o docce; documentazione attestante eventuali patologie sanitarie…

Cosa si ottiene

In caso di esito positivo della procedura, l’istante verrà iscritto all’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR) a partire dal giorno di deposito della domanda.

Se, al contrario, i controlli danno esito negativo, l’ufficiale d’anagrafe annulla l’iscrizione ripristinando l’iscrizione anagrafica originaria. In mancanza di una dimora abituale e di un domicilio, l’iscrizione anagrafica è fissata presso il comune di nascita; se la persona è nata all’estero, quello di nascita dei genitori.

Qualora l’interessato non sia in grado di fornire gli elementi necessari ad accertare il domicilio, o questo risultasse inesistente, la richiesta verrà rigettata e verranno attivate le procedure previste dall’art. 18bis del d.P.R. 223/1989, e degli artt.75 e 76 del d.P.R. 445/2000.

 

Tempi e scadenze

Nessuna Scadenza

L’ufficiale d’anagrafe dovrà effettuare le variazioni richieste entro i due giorni lavorativi successivi alla presentazione dell’istanza.

Nei 45 giorni seguenti l’ufficio di polizia locale provvederà a effettuare i controlli diretti ad accertare la veridicità delle dichiarazioni rilasciate.

Costi

Il servizio è gratuito

Documenti
Argomenti

Ultimo Aggiornamento

28
Ago/23

Ultimo Aggiornamento